Logo BioPD  

Accesso remoto al CIV usando MacOS 8.6


La procedura di connessione remota al CIV con un computer Apple Macintosh dotato di sistema operativo System 8.6 è riportata sotto.
Rispetto alla vecchia modalità sono state semplificate alcune procedure, è stata modificata la login con la quale avviene l'acecsso ed è stato modificato il numero telefonico di accesso. L e principali modifiche ripetto alla precedente procedura di connessione sono riportate in colore rosso.

  1. Trovare nel folder Internet o Assistants il programma Internet Setup Assistant o il suo alias e lanciarlo.
    Nella prima schermata leggere le informazioni che vengono presentate. Come si vede dall'immagine sottostante le linee barrate mostrano che la nuova modalità di connessione remota al CIV riduce al minimo i dati necessari per attivare la connessione.
    Premere la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

Figura 1

  1. Nella nuova schermata bisogna inserire un nome simbolico che identifichi la connessione che si sta creando.
    Un nome opportuno può essere "CIV" oppure "Vallisneri".
    Sempre nella medesima schermata, laddove è richiesto il tipo di connessione ad Internet che si sta installando, selezionare l'opzione
    Modem.
    Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

Figura 2

  1. Nella nuova schermata viene richiesto di inserire il tipo di modem che verrà utilizzato per la connessione e la porta alla quale è collegato.
    Bisogna fare le scelte opportune, tenendo presente che come evidenziato nella Figura 3,
    in quasi tutti i casi i valori di default che vengono proposti vanno bene.
    Bisogna anche selezionare l'opzione Tone o Pulse a seconda del tipo di telefono. Nella gran parte dei casi va bene Tone in quanto a Padova è ormai ovunque supportata la tipologia Tone anche se si possiede un vecchio telefono col disco combinatore.
    E' importante inoltre
    selezionare l'opzione che consente di ignorare il dialtone, qualora non fosse già preselezionata, in quanto il dialtone NON è presente in Italia.
    Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

Figura 3

  1. La finestra di dialogo che compare ci invita ad inserire
    1. Il numero di telefono cui sono collegati i modem del CIV, cioè 049 780-1030
    2. Il nome utente che sarà del tipo nome.cognome (per esempio: mario.rossi) così come concordato con il CIV all'atto della presentazione della domanda. In precedenza era del tipo bioNNN ove NNN era un valore numerico. Una volta inserito questo "nome utente" resterà memorizzato per tutti i successivi collegamenti.
    3. Inserire anche la password così come concordato con il CIV. Quando si digita quest'ultima compaiono sullo schermo degli asterischi per mantenere la segretezza. Anche la password è sufficiente che sia digitata una prima volta e rimane memorizzata per i collegamenti successivi se si seleziona l'opzione relativa al suo salvataggio.
      N.B.: E' importante ricordare che la coppia nome utente/password che deve essere qui inserita è diversa da quella che si usa per accedere alla propria casella di posta elettronica (account, mailbox). Essa infatti serve SOLAMENTE per accedere via modem ad Internet. Se poi si vuole consultare la propria posta elettronica bisognerà con un opportuno programma (Eudora, Outlook Express ecc...), inserire il nome utente e la password necessarie ad accedere alla propria casella di posta elettronica.

    Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

Figura 4

  1. Nella schermata successiva viene richiesto se è necessario uno script per attivare la connessione. Lasciare il valore di default cioè NO.
    Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 5

  1. Nella schermata successiva viene richiesto se si deve assegnare un "IP address" per attivare al computer per attivare la connessione.
    Poichè questo viene fornito automaticamente di volta in volta all'atto della connessione, selezionare NO.
    Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 6

  1. Nella nuova schermata viene richiesto di inserire:
    1. Il numero IP del server DNS: a differenza della vecchia procedura di connessione NON è più necessario inserire tale numero. Esso viene fornito automaticamente all'atto della connessione. E' QUESTA LA PIU' SIGNIFICATIVA DIFFERENZA RISPETTO AL VECCHIO SISTEMA DI CONNESSIONE. In precedenza infatti bisognava specificare l'indirizzo IP del DNS. Ora NON è più necessario!
    2. Il Domain Name: scrivere: bio.unipd.it
      Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 7

  1. Nella nuova schermata viene richiesto di inserire:
    1. Il proprio indirizzo di e-mail (quello che si ha su civ!!!)
      Per esempio: rossi@civ.bio.unipd.it.
      N.B. Si può anche omettere civ e scrivere direttamente rossi@bio.unipd.it.
    2. La propria password (quello che si ha su civ!!!).

    Questi dati sono necessari solo se si utilizza un programma di e-mail residente nel proprio computer (per esempio Eudora, Netscape Messanger, Outlook Express ecc...).
    Premere quindi la freccia in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 8

  1. Nella nuova schermata, nello spazio relativo all' account di e-mail, digitare il proprio POP (Post Office Protocol) account.
    Nel caso del personale afferente al Vallisneri, esso è del tipo rossi@civ.bio.unipd.it.
    Alla voce
    SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) inserire l'indirizzo: civ.bio.unipd.it
    Premere quindi il tasto in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 9

  1. Nella nuova schermata viene richiesto di inserire il nome del server che si vuole utilizzare come News server.
    Tale casella può essere lasciata vuota se non si intende collegarsi ad alcun news server oppure può contenere l'indirizzo
    news.cineca.it (news server del Cineca) oppure maya.dei.unipd.it (news server dell'Università di Padova).
    Premere quindi il tasto in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 10

  1. A questo punto viene chiesto se si utiliza un proxy server per la connessione a Internet. Lasciare il valore di default NO.
    Premere quindi il tasto in basso a destra per passare alla schermata successiva.

    Figura 11

  1. A questo punto si è pronti per effettuare la connessione remota. E' però consigliabile deselezionare l'opzione "Connect when finished", premere il pulsante "Finish".

    Figura 12

  1. Si passa quindi ad aprire il Pannello di Controllo denominato "Accesso Remoto" (o Remote Access). Il Pannello di Controllo si aprirà mostrando nella barra del titolo della finestra il nome scelto prima (vedi qui).
    Nel campo nome compare il nome assegnato come digitato
    qui, mentre nel campo numero di telefono compare il numero di telefono già digitato.
    Nel campo password va inserita la password concordata. Essa può anche essere salvata così che non è più necessario digitarla all'atto delle successive connessioni.
    Prima di cliccare sul pulsante Connetti, cliccare su quello 'Opzioni'' e controllare alcuni parametri della connessione.

    Figura 13

  1. Cliccando su Opzioni compare infatti una finestra con 3 linguette.
    La prima consente di decidere se, in caso sia necessario rifare il numero (per esempio perchè è occupato) si voglia effettuare l'operazione automaticamente o no.

    Figura 14

  1. La seconda linguetta consente di attivare delle opzioni durante la connessione:
  1. La terza linguetta si riferisce al protocollo usato per la connessione. I valori da inserire sono:

    Figura 16

  1. Infine nelle proprietà del modem è opportuno che sia selezionata la presenza di un suono che consente di verificare la correttezza della negoziazione del protocollo di connessione. Gli altri dati di connessione (modalità a Toni) ed esclusione del "Dialtone" sono gli stessi che debbono essere inseriti qui.

    Figura 17

N.B.: Se si è configurata la connnessione remota in modo che si attivi automaticamente quando si aprono delle applicazioni che utilizzino la rete (per esempio Netscape, Eudora ecc...) va ricordato che se la apertura della connessione è automatica, la chiusura non lo è.
In questo caso è pertanto opportuno che sia anche attivo il un segnale di avvertimento che è in atto una connessione.

© 1998-2002 BioPD - Università di Padova - Autori: Libero Vitiello e Leopoldo Saggin - Ultima revisione: 23 dicembre 2002
La massima cura è stata posta affinchè le informazioni presenti in questo documento siano esatte.
Gli autori declinano comunque ogni responsabilità derivante dall'uso delle informazioni presenti in questo documento.
Tutti i marchi registrati riportati sono proprietà delle rispettive società